Come muoversi verso un amore corrisposto

"Ho avuto di nuovo la tentazione di cadere in una relazione con una persona sfuggente"

Come muoversi verso un amore corrisposto? Questo tipo di affermazione è molto più comune di quanto possiamo pensare e forse anche a te è successo. Magari la persona sfuggente ha anche più relazioni in piedi e tiene tendenzialmente a distanza i partner. 

Prima di ricadere in tentazione ti è mai capitata l’occasione di costruire un rapporto felice con qualcun altro che però hai rifiutato? 

Prima di iniziare mi presento, sono Alessandro D’Orlando, psicologo e psicoterapeuta con vent’anni di esperienza in terapie individuali. Ho fondato la Life Video per dare accesso a quante più persone possibili agli strumenti che mi hanno permesso di cambiare la mia vita oltre che quella di tante persone in difficoltà. Seguimi e scopri come muoversi verso un amore corrisposto

Perché continui a fare queste esperienze? Scopri come muoversi verso un amore corrisposto

Prima di tutto non vale la pena parlare di una relazione di sostanziale “sfruttamento” dove ti lasci coinvolgere da una persona che ti scappa: sai benissimo che ci saranno struggimento, equivoco, i conflitti, il messaggio che non arriva, l’insonnia, la ricerca di contatto, le bugie e le scuse.
Se sei già entrata/o in questo tipo di relazioni, questo è un pathos che dovresti conoscere molto bene.

Dovresti invece concentrati, se ne hai la possibilità, sulla relazione di qualche tempo prima dove c’era un persona che provava un amore sincero e per la quale non provavi un’attrazione particolare.

Tendenzialmente siamo più spaventati dall’amore che dal rifiuto, più spaventati dal provare sentimento che dall’essere rifiutati e quindi trovare un sentimento non corrisposto. Il sentimento reciproco genera attaccamento e legame, cosa che spaventa tantissimo se abbiamo vissuto nell’infanzia la ferita dell’essere abbandonati, feriti o traditi dai nostri genitori. A che cosa ci riferiamo?

Per esempio i tuoi genitori ti sfruttavano, pretendevano, sottraevano alla tua infanzia qualcosa, chiedendo affetto e calore e disinteressandosi delle tue esigenze di bambino. O semplicemente hai avuto dei genitori assenti, persi nei loro drammi, nelle loro esigenze di lavoro e di carriera. Queste ferite di abbandono sono proprio quelle che ci fanno temere il peggio nelle relazioni genuine. Se incrociamo una persona che ci può dare amore genuino allora scappiamo, viceversa ci innamoriamo di chi ci sfugge. Questa è una situazione volta a guarire il trauma dell’abbandono del passato. e si verifica molto spesso: una volta guarito questo trauma, della relazione sfuggente non rimane nulla. 

Come muoversi verso un amore corrisposto?

Vale certamente la pena soffermarsi su quelle relazioni passate, anche se non sono più in essere, in cui c’era la possibilità di un amore genuino e vedere come si sarebbe potuto gestire quell’amore: lavora sulla paura che hai avuto e cerca di carpirne l’origine. Fai quindi delle regressioni nel passato per capire dove si è generata la ferita dello sfruttamento o del tradimento che ha quindi generato a sua volta la paura dell’amore. Puoi anche concentrarti sulle storie future dove l’amore vero potrebbe nascere, frequentando persone apparentemente noiose ma che se noi lasciamo la paura della relazione potrebbero rivelarsi storie veramente importanti. La paura soffoca l’amore ma se la lasci andare può essere che un bell’amore possa nascere.

come muoversi verso un amore corrisposto

Ti sei riconosciuta/o nelle parole che hai letto e vuoi saperne di più?

Abbiamo creato un videocorso per tutte le persone come te che hanno scelto di prendere la propria vita in mano per darle una svolta e per ricominciare a vivere al pieno delle proprie potenzialità.

Scopri il nostro videocorso RICOMINCIARE DA UN AMORE CHE FINISCE

Inizia a sentirti in colpa per non fare abbastanza per te, e subito dopo chiediti cosa puoi fare per te stesso, e subito dopo fallo.

Alessandro D’Orlando

Segui il nostro podcast

Seguici sui nostri canali informativi

Se ti è piaciuto il contenuto condividi sui social

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *