Yin Yoga cos’è?

yin yoga cos'è

yin yoga cos'è, yin yoga cos'è

Cos'è lo yin yoga? Chi ha inventato lo yin yoga?

Lo Yin Yoga era già descritto però nell’ Hatha Yoga Pradipika, una delle scritture più antiche dello yoga, dove venivano descritte Asana (posizioni) metà con orientamento yin e metà yang.

Lo Yin yoga fu però portato in occidente negli anni ’70 da Paulie Zink, campione di arti marziali e insegnate di yoga taoista. Dopo di lui, alcuni suoi studenti apportarono delle modifiche alla pratica basate sulla conoscenza della medicina cinese e dei suoi meridiani; vennero cosi create delle sequenze per stimolare l’energia che scorre in questi canali energetici.

A cosa serve lo yin yoga?

Lo scopo dello Yin yoga, come lo consociamo oggi, è quello di rilassarsi completamente nella posizione e di lasciar andare le tensioni di corpo e mente.

Abbiamo tutti sicuramente visto il simbolo del Tao, quel cerchio bianco e nero, diviso a metà da un onda e dove nel bianco c’è un puntino di nero e nel nero, un puntino di bianco.
Questo simbolo rappresenta Yin e Yang, da essi deriva tutto il mondo visibile e invisibile.

Yang: il principio positivo, caldo, sole, maschile, forza,.. sono simboleggiati dal bianco. Yin: il principio negativo, freddo, luna, femminile, morbidezza,.. sono simboleggiati dal nero. Al contrario di altre forme di yoga più vigorose, come per esempio il Power Yoga o l’Ashtanga Yoga, lo Yin Yoga è uno stile morbido, meditativo. Non viene usata la forza e la muscolatura, ma lo scopo è quello di lavorare sugli strati più profondi del corpo come legamenti, fasce, tendini e tessuto connettivo.

Yin yoga sequenza, yin yoga esercizi

Nello Yin Yoga le Asana vengono mantenute dai 3 ai 5 minuti, a seconda del livello di allenamento, lasciando che sia la gravità a lavorare per noi e permettendo al corpo di abbandonarsi completamente nella posizione. Questo permette la riarmonizzazione dell’energia (Qi) nel corpo.
Mantenere le posizioni a lungo ha effetti anche sulla mente e sugli stati d’animo. Possono infatti essere rilasciate emozioni represse, come rabbia e frustrazione, ma possono altresì affiorare stati di beatitudine ed amore incondizionato.
Come nella meditazione, è importante osservare queste fluttuazioni della mente, senza etichettarle o ricercarle. Questo atteggiamento può insegnarci ad affrontare emozioni spiacevoli anche nella vita di tutti i giorni, una volta che la pratica sul tappetino è conclusa. L’altro ostacolo che si può presentare nella pratica, come nella meditazione, è la noia.

Abbiamo parlato in un altro articolo dei benefici delle vibrazioni e delle campane tibetane che perfettamente si sposano con i principi dello Yin Yoga: Effetti benefici delle campane tibetane 

 

yoga tramnto
Nella realtà frenetica di tutti i giorni, stare senza fare niente è quasi impensabile, tuttavia la noia non deve essere vissuta come emozione negativa, ma se ci si abbandona e si cerca di capire cosa nasconde veramente, può essere la via per uno stato di rilassamento profondo.

Per questo abbiamo pensato per te ad un video percorso dove si combinano gli effetti benefici dello yin yoga con quelli dei suoni e delle vibrazioni delle campane tibetane.

Una nota importante è quella di non cedere alla frustrazione, se non riusciamo ad andare in profondità in una posizione quanto vorremmo, o tanto quanto il nostro vicino di tappetino, ma accettare dove siamo in questo momento, oggi. Il nostro corpo cambia ogni giorno e lo yin yoga è un ottimo strumento per ascoltarlo. 

Nello yin yoga, ma non solo, vengono spesso usati props (attrezzi) come mattonelle, cuscini, coperte,… per ‘portare il pavimento più vicino a noi’. Non siamo noi che dobbiamo adattarci allo yoga, ma lo yoga che si adatta a noi, in quanto ogni corpo è diverso. Dimentichiamo le immagini da copertina di asana perfette, l’asana perfetta è quella che il nostro corpo riesce a mantenere senza dolore in un dato momento.

SCOPRI LA LEZIONE INTRODUTTIVA DEL NS. VIDEO CORSO YIN YOGA – TIBETAN SOUND HEALING

La filosofia yin yoga

Nello yoga si parla spesso di Ahimasa, non violenza, e il primo atto di non violenza che dobbiamo compiere è quello verso noi stessi. Non spingere il nostro corpo oltre i propri limiti, e accettare amorevolmente dove siamo adesso, oggi, in questo momento. Il respiro è sempre la nostra guida più cara, lasciamo che sia lui a guidarci, eventualmente più in profondità in una posa. Senza sforzo. Senza violenza.

Lo Yin Yoga non è in concorrenza con gli altri stili di yoga, ma al contrario li completa, nella vita abbiamo bisogno di Yin e di Yang.

Buona pratica.

Lo Yoga è una luce che una volta accesa non si spegne mai. Più intensa è la tua pratica, più luminosa è la luce

respira

yin yoga cos’è, yin yoga cos’è, yin yoga cos’è, yin yoga cos’è, yin yoga cos’è, yin yoga fa dimagrire, yin yoga storia, yin yoga in gravidanza, benefici dello yin yoga, corpo e mente, 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0